Chiunque tu sia,
Buon Pomeriggio!
Skip Navigation Links

Il passero solitario - Giovanni Pascoli

 

Le poesie di Giovanni Pascoli: Il passero solitario

 
 

ID Autore: 2336
ID Testo: 8516

Testo online da giovedì 27 settembre 2007
Scritto nel 1891
Ricerca Avanzata

Il passero solitario

Tu nella torre avita,
passero solitario,
tenti la tua tastiera,
come nel santuario
monaca prigioniera
l'organo, a fior di dita;

che pallida, fugace,
stupì tre note, chiuse
nell'organo, tre sole,
in un istante effuse,
tre come tre parole
ch'ella ha sepolte, in pace.

Da un ermo santuario
che sa di morto incenso
nelle grandi arche vuote,
di tra un silenzio immenso
mandi le tue tre note,
spirito solitario.

 

I Commenti dei lettori alla poesia di Giovanni Pascoli: Il passero solitario

Barbara
Data commento: giovedì 14 maggio 2015 - Provincia: Napoli - ID: 1830

Abbiate pazienza ma correggete immediatamente la stupidaggine che avete scritto sull'autore della poesia

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Giovanni Pascoli: Il passero solitario

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
_

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   MyNino   Ghimmiiormanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Nino   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...