Chiunque tu sia,
Buon Pomeriggio!
  Casa  
  Aree    
      Mercatino       Letteratura       Almanacco       Articoli       In giro per...    
 
  My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Accedi

Fuori la porta di casa tua - Francesco Zanatta

 
 

Le poesie di Francesco Zanatta: Fuori la porta di casa tua

 

ID Autore: 2329
ID Testo: 8491

Testo online da mercoledì 29 marzo 2017
Scritto nel 2017
Ricerca Avanzata

Fuori la porta di casa tua

Fuori la porta di casa tua
bianca neve pungente sfreccia
tra alberi dispersi nell'ombra,
tra sentieri oscuri fruscii di lamenti
dispersi tra gelide lacrime trasparenti
assalgono il mio cuore


Dietro la porta di casa tua
tremante di malinconie inconsapevoli
odo il calore del fuoco e il tuo respiro,
dolce focolaio domestico trovato
all'alba del nuovo giorno che ho perso
vagando nel cuore della notte


Dietro la porta di casa tua
il calore del tuo sorriso
è la vita di chi è riuscito a starti vicino,
Fuori la porta di casa tua
il freddo che mi colpisce
è la vita che instancabilmente mi punisce


Immerso nel nero più solo e tetro
tra ghiacci piantati come pezzi di vetro
triste, malinconico e grigio come il cielo,
un debole freddo sorriso è figlio di un unico pensiero:
la consapevolezza di quel fuoco amoroso
oltre la porta di casa tua,
il solo che riesce a scaldare il mio gelido cuore di neve
sciogliendo tiepide gocce bianche sulla porta che a fatica mi sostiene

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Francesco Zanatta: Fuori la porta di casa tua

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Area   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...