Chiunque tu sia,
Buon Pomeriggio!
  Casa  
  Aree    
      Mercatino       Letteratura       Almanacco       Articoli       In giro per...    
 
  My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Accedi

Splendido Desolato Natale - Francesco Zanatta

 
 

Le poesie di Francesco Zanatta: Splendido Desolato Natale

 

ID Autore: 2329
ID Testo: 8466

Testo online da lunedì 26 dicembre 2016
Scritto nel 2015
Ricerca Avanzata

Splendido Desolato Natale

Davanti a rovine incantate...
Incantate perché abbandonate,
distrutte perché vive,
presenti perché remote.

Frutti imperituri
di secoli passati
alla penombra
d'un sole splendente;
mi tiepida il cuore,
lo colma d'amore sfuggente,
lo rattrista d'una dolce
malinconia per il tempo che fu,
e c'ho perso, come una lacrima
nel cuore del gelido inverno.

Nessun bisogno d'un calendario
tra foglie arrossate
e alberi spogli,
tra rocce accese al sole
e rami secchi ove scorre
la lieve brezza d'inverno.

I verdi prati colorati ed
i mille colori che vedo
riflettono il lieto animo turbato
e lo spirito con cui io vivo
questo giorno che tutti dicono Santo.

Ecco perché non credo di sbagliare
dichiarando che è il mio miglior Natale

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Francesco Zanatta: Splendido Desolato Natale

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Area   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...