Chiunque tu sia,
Buon Pomeriggio!
  Casa  
  Aree    
      Mercatino       Letteratura       Almanacco       Articoli       In giro per...    
 
  My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Accedi

Ad ogni mese la sua poesia: "Novembre" - Ornella Bianchini

 
 

Le poesie di Ornella Bianchini: Ad ogni mese la sua poesia: "Novembre"

 
Ornella Bianchini

ID Autore: 2183
ID Testo: 8454

Testo online da martedì 15 novembre 2016
Scritto nel 2016
Ricerca Avanzata

Ad ogni mese la sua poesia: "Novembre"

Novembre è il mese dei primi rigidi freddi e del grigiore
che danno quella strana noia e quell'antipatico malumore
la primavera è lontanissima e ancor più lontano è il tempo delle fioriture
non manca molto ormai allorché cominci invece il tempo delle potature
nel mese di novembre il cielo a tratti versa già ben più di una goccia
quell'acqua che bagna è già parecchio fredda… anche se non è ancora fitta pioggia
sembra più qua e là qualche minuscola lacrima smarrita
una piccola goccia che a poco ad un lungo inverno darà vita
anche se la natura sembra già piuttosto irrigidita
essa sembra guardare timidamente il cielo
scuotendosi tremante già immersa in un brivido di gelo
nei boschi dove regnano sovrani i pini e i pioppi lunghi
in quel silenzio così freddoloso e umido sorgono numerosi i funghi
che attendono le piogge impazienti e sempre allerti
tenendo sopra i gambi i loro ombrelli sempre aperti
a novembre giacciono miseri e quasi piangenti i giardini e gli orti
mentre fioriscono a meraviglia e con colori estremi i crisantemi per i morti
nella campagna… dalla città così lontana
soffia già, anch'esso irrigidito, un forte vento di tramontana
tra non molto si potrà festeggiare quello che in cielo è un premio divino
poiché ogni anno arriva puntuale l'estate di San Martino
ben vestiti e imbacuccati nelle piazze si possono deliziare arroste le castagne
ancora fumanti e di quel loro profumo intenso pregne
l'aria di novembre è come una gemma bianca
umida e impallidita e dell'inverno già stanca
il sole è chiaro-chiaro… timido e pallido del suo amore
non ha più da riscaldare nemmeno gli albicocchi in fiore
e un profumo avaro dell'intenso calore
amaro e frettoloso risale dall'anima al cuore
questo mese porta con sé anche il pastrano
è un mese dall'autunno all'inverno… un tempo noioso e strano
solca il terreno nei campi per chi seminerà il grano
mentre la terra di umidità è già pregna
dai camini o dalle stufe ardente sale il fumo della legna
la nebbia copiosa inumidendo di più tutto già sale
e diventa troppa la nostalgia dell'estate al mare
a novembre il giorno diventa sempre più corto
e sempre più barche rimangono ferme ad ogni porto
la sera è sempre più precoce
manda velocemente la luce del sole alla sua foce
la notte è ancora più buia e più profonda
mentre il mare alza forte ogni sua onda
i forti venti smorzano gli alberi e dei rami rimangono le spoglie
mentre non hanno più alcuna tregua le ormai ingiallite foglie
nel frattempo si pensa già agli addobbi per la festa che è la più bella dell'anno
alberi e presepi aspettando ancora nelle soffitte se ne stanno
e mentre l'inverno inghiotte giorno per giorno il mese di novembre
carico di gioia e di lustrini e vestito a festa attende già sull'uscio il mese di dicembre...

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Ornella Bianchini: Ad ogni mese la sua poesia: "Novembre"

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Area   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...