Chiunque tu sia,
Buon Giorno!
  Casa  
  Aree    
      Mercatino       Letteratura       Almanacco       Articoli       In giro per...    
 
  My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Accedi

il pazzo - Stefano Medel

 
 

Le poesie di Stefano Medel: il pazzo

 

ID Autore: 2169
ID Testo: 8445

Dedica: a Eli

Testo online da domenica 6 novembre 2016
Scritto nel 2016
Ricerca Avanzata

il pazzo

Il pazzo
E scusatemi sono io,
e il pubblico mi aspetta,
il popolo ride,
e mi ghigna dietro,
mi apostrofa,
o mi scarta;
tanto meglio,
non mi frega,
e voglio vivere
e parlare,
e sono strano e artista,
per sognare,
e non sono handicappato,
ma pure diplomato,
e sono eccentrico,
perché la vita mi veda, e mi riconosca;
e anche io,
faccio storia,
nel mio piccolo.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Stefano Medel: il pazzo

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Area   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...