Chiunque tu sia,
Buon Pomeriggio!
  Casa  
  Aree    
      Mercatino       Letteratura       Almanacco       Articoli       In giro per...    
 
  My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Accedi

Ad ogni mese la sua poesia: "Ottobre" - Ornella Bianchini

 
 

Le poesie di Ornella Bianchini: Ad ogni mese la sua poesia: "Ottobre"

 
Ornella Bianchini

ID Autore: 2183
ID Testo: 8439

Testo online da lunedì 3 ottobre 2016
Scritto nel 2016
Ricerca Avanzata

Ad ogni mese la sua poesia: "Ottobre"

Nel mese di ottobre le giornate si vanno accorciando e in un lampo viene subito sera
e ad ogni ora la giornata si fa sempre più scura
anche i fiori delle aiuole non sono più freschi… appassiscono anche se a stenti
sembrano stanchi e malati… i loro colori sono ormai spenti
le foglie d'ottobre hanno un verde che quasi è nero… color dell'acacia
e il vento che già gli soffia contro quasi le bacia
molte già se le porta via secche e ingiallite
altre per il momento le risparmia dipingendole però sbiadite
quelle che porta con sé poi le disperde tra il bianco polveroso della terra
iniziando così con gli alberi una scontrosa guerra
un tempo c'era l'estate ed era tutto un fuoco
caldi profumi… nella realtà tutto era fantasia e gioco
e così la mia fantasia si risvegliava
ma ora ad ottobre arrivano castagne ed uva
in questo mese ogni spiga è già falciata
ed ogni pannocchia è già del suo grano spogliata
rosso o bianco è già pronto il vino… già posto nei tini
le noci dorate da mani impazienti schiacciate a pezzettini
e da ogni riccio appeso scoppia fuori una castagna
mentre da molto lontano dell'estate si può sentire ancora la sua lagna
la tenue luce d'ottobre toglie ogni tepore
e il cielo perde la sua chiarezza conservando sia pur nel grigio il suo colore
il mese di ottobre è come un pittore
dipinge però impallidendo… togliendo ogni colorato ardore
all'orizzonte lascia trasparire un velo di nebbia azzurrina
un azzurro che pende di più verso una tinta porporina
che nel tempo più in là preannuncia la prima brina
ottobre colora ogni frutto col suo pennello
donando a tutti una tinta pastello
gli scolari hanno lasciato già da un po' il verde della campagna
siedono scombinati e ancora confusi davanti ad una lavagna
ottobre è un miscuglio di sentimenti che danno una monotonia giornaliera
che si fa ancora più pesante e pressante al calar della sera
il quotidiano ammuffisce di tristezza
pensando al confine invisibile che lo separa dall'estate e dalla spensieratezza
ottobre una volta completata la pienezza dell'autunno si abbandona e poi si arrende
indorandosi già dell'inquieto e freddo languore della stagione di novembre...

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Ornella Bianchini: Ad ogni mese la sua poesia: "Ottobre"

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2017 all right reserved)

  Sopra...Sopra...

 

  Casa!   Casa!   Aree   My Area   Ghimmisammanni   Contatti   Login   Logout
  Aree   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli   In giro Per
  My Area   Mercato   Letteratura   Almanacco   Articoli / In giro per...