il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Or che lo sfascio dell'insieme - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Or che lo sfascio dell'insieme

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 8090

Testo online da giovedì 14 maggio 2015
Scritto nel 2015

 

Or che lo sfascio dell'insieme

Or che lo sfascio dell'insieme
è alle tue spalle e lontano
amico va là dove batte il sole
e gli alberi fioriscono
e le odalische danzano per noi;
ritmo profumi e luci ritrova
varca il limite e agogna
annunci di altri fragori,
fai urlare il cuore
e per incanto l'anima gioire
se nel cerchio in cui ti muovi
ancor ombre dominano e vi dimorano.
Insegui amore, fischia e balla
altri sogni sventaglia e componi:
più può accadere e vivere!
Inane non restare sul molo
con lo sguardo a immaginare fole
ma imbarcati prima che veliero
salpi e scompaia dall'orizzonte.
La vita è breve e il tempo brucia
la morte incalza e muta brama:
orario è il verso in cui girano
le lancette dell'orologio
e ahimè al bene e neppure al male
giammai indietro si ritorna!
Con tasche zeppe di speranze
va persuaso che la divina indifferenza
nell'odissea non ti tocchi:
non sempre il mare ci nega approdi
o mortale trionfi ammalio di Sirene
o antropofago ciclope al varco ci divori:
una Nausica ci sarà oltre le dune!
Va dunque, prosegui il cammino
da uno svolto ricominci il tuo destino
e in occhi stupiti ancora ricompaia
il sorriso di chi rientra nella vita.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Or che lo sfascio dell'insieme

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...