il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Il genio della lampada - Antonino Fleres

 
 

I miniracconti di Antonino Fleres: Il genio della lampada

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Testo: 66

Dedica: a tutti gli egoisti, gli egocentrici e affini... ma, in fondo in fondo, anche un po' altruisti...
Dedicato anche al grande Roger Waters che ha contribuito alla mia ispirazione grazie alla sua "Three wishes" dall'album "Amused to death" del 1992.

Testo online da venerdì 22 settembre 2006
Scritto nel 1993

 

Il genio della lampada

Commento all'immagine dell'autore Antonino Fleres:

Veramente questo dovrei essere io in uno scatto del 25 dicembre 2006

Il genio della lampada

Non ho mai visto questa stanza da quassù; D'altra parte sono indefinibile, sono un fumo, e vedo tutto distorto come se filtrato da un effetto ottico, un esasperato grandangolo. Sono un po' pressato dal soffitto e sotto di me lo spazio è vasto e rotondo, è come un piccolo globo in miniatura ed ecco, c'è il tavolo; è un tavolino rosa e grigio e sopra c'è Wilson e c'è uno con il profilo del viso a mezzaluna che schiaccia i tasti e fruga tra i ricordi, costruisce fantasticherie ed ha lo sguardo accigliato.
"Ehi ragazzo! Cosa succede, cosa ti capita? Io sono il Genio, puoi avere tre desideri se non ci metti troppo tempo a decidere! Che ne dici?"

Porca vacca, che voce da oltretomba! Tre desideri. Ma come cazzo faccio... Cosa scelgo? Voglio avere tante donne, no! Meglio tanti soldi: se ho tanti soldi, automaticamente posso avere tante donne, no! Se sono timido, inibito non mi servono a niente i soldi, e pure le donne diblano... Ecco! Voglio essere disinibito, brillante ed estroso.
Cosa scelgo... Non ci devo mettere troppo tempo. E la salute? Se la salute cede il passo, posso anche essere ricco e fascinoso e che me ne faccio? E i miei fratelli? I miei figli, i miei padri, le mie madri, ho troppi lutti tutti i giorni... falli stare bene, in pace, caro Genio, un desiderio è per loro!

E tutto quello che vedo e che non vedo? Tutto quello che so e che non so? È tutto mio, deve girare tutto per il giusto verso, un desiderio deve essere per questo!

Ho ancora un desiderio... Donne, salute, soldi, che cosa chiedo?!?
Boia di un mondo! Voglio una "Fiat Croma", una casa al lago di Garda... sì, però oggi ho visto Maurizio, ho visto Salvatore, ho visto Graziano, ho visto anche il professore che per me è un po' coglione e forse non lo sa o finge bene. E io come faccio? Ma non posso mica essere il papà di tutti, ognuno per sé e Dio per tutti. Cribbio!

Ehi tu... Sì, tu che leggi, aiutami tu, cosa posso chiedere al Genio? Ma sbrigati, non ho più tempo e solo un ultimo desiderio. Sai cosa faccio? Lo giro a te, fanne buon uso e mi raccomando, sii egoista, pensa per te, che io tutto questo l'ho fatto non perchè sono matto, ma perchè regalare i miei desideri mi ha fatto stare bene, mi ha persino commosso, insomma...
Adesso chiudo, non voglio rubarti del tempo prezioso, il Genio potrebbe scazzarsi e andarsene e tu devi scegliere. Bay.

Commento al testo dell'autore Antonino Fleres:

Chissà, forse, regalare i propri desideri può essere una via per agevolare buoni auspici per una buona sorte e un buon destino...

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al miniracconto di Antonino Fleres: Il genio della lampada

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...