il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Assortito di immedicato - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Assortito di immedicato

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 6450

Testo online da giovedì 20 settembre 2012
Scritto nel 2012

 

Assortito di immedicato

Cos'è questo sentore di cipressi
così forte e vicino che si effonde
questo atterrare di ombre svelanti
che grevi sul cuore si appoggiano?
Bloccate le allegre risonanze immaginarie
se penso ai metadati di un deceduto passato
intendo il vero nella sua chiarezza ultima
o in un'illusione perfetta ancora stravedo?
Appunto e contemplo le fisionomie
delle entità a cui appartengo,
senza depistaggi le affronto;
con scorciatoie percettive
puntuali si adunano e sfilano in parata
eccole: il sé il tempo la morte e la vita
le compresenze ambigue fuse e affratellate!
Al loro avvento mi chiedo per cosa e perché vivo
e cerco una chiave per decifrare chi sono.
Che rispondere, chi sa rispondere
nell'imminenza di un decadere in atto?
Se la pregnanza di un fine
tace o si assenta nulla ci soccorre,
se in una fossa buia tombiamo
ogni zolfanello acceso si spegne
mentre cocciuto scorribanda tra le vene
il fervore di ancora percepire chi siamo.
Vi sarà mai una fluida luce verace,
non disturbata, trasparente come acqua alla fonte
non contaminata che in un censimento di consistenze
rivelatrice sia di un ritaglio umano preciso
che non surreale infondi una risposta leale?
Resta in mano di demiurghi il logos della vita!
Oh non so chi siano questi dòmini invisibili
che dietro all'inconoscibile
despoti ci lasciano abitanti isolati
di solitudini infinite!
Se non si allontana l'oscurità
non vedrò mai il sole né mi abbraccerà una lucore.
Non lavorarmi ai fianchi terrore intuitivo
se il ghigno torvo dell'intelligibile incontro!
Non voglio morire pestato e soffocato
dalle mani di un'ignoranza sovrana:
un lampo cognitivo mi incida la serenità
definitiva di un esosapere appreso
senza lacune di: "ma, può darsi, forse, chissà.."
Alzarsi sulle punte dei piedi per scorgere oltre
non serve mio amato Poeta delle cinque terre!

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Assortito di immedicato

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...