il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!

Vibra come corda tesa d'arpa - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Vibra come corda tesa d'arpa

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 575

Testo online da lunedì 26 novembre 2007
Scritto nel 2007

 

Vibra come corda tesa d'arpa

Vibra come corda tesa d'arpa
il vecchio cuore
al sopraggiungere delle tue parole
emozioni si diffondono
e all'eternità si intona
o riaccordo mio improvviso!
Quante stonature e stridii
lo rattristarono e lo fecero muto
in un vuoto spazio chiuso.
Il vuoto non vibra
e non conduce, archi
cimbali trombe afoni
sinfonie non producono,
atro sepolcro di silenzi
è la sua volta immensa.
Or se riascolto il battito della vita
e cedo a raffiche di musica d'amore
accompagnalo col tuo canto
e sia nuovo inno di sentimenti
ode e poesia senza parole
soave strimpellare ideale
che cominci e ricominci
al morir e risorgere degli istanti
che due cuori pendoli
scandiscano all'unisono
mai poi sia funesto canto
di un vento di dolore
o ronzio assiduo di rancore.
Afferrami il cuore
se per te batte forte
e occhi lucidi desiderano:
pure ad orecchio sapremo
intonarci ad un canto supremo
in questa nube che ci cinge
e con filigrana ci sigilla.
Non fare del mio cuore
uno scordato strumento
e che un senso d'amaro
resti sulle mie labbra:
fomenta un frullio d'ali
inganno resti il silenzio.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Vibra come corda tesa d'arpa

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...