il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!

Senza neanche accorgersene - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Senza neanche accorgersene

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 5653

Testo online da mercoledì 11 gennaio 2012
Scritto nel 2011

 

Senza neanche accorgersene

Senza neanche accorgercene
tra una sigaretta e l'altra
pur un anno ancora se ne è andato
un nuovo calendario al muro domani
rughe più visibili saranno sul viso.
Impinguisce a vista il passato
s'assottiglia il futuro ipotizzabile
l'avvenire non preconizzabile
attualizzato e raccolto per immagini
in un attimo sarà già retrocesso a ricordo.
Non si può ignorare che altra polvere
come coltre si è posata sul già opaco
e che un capello nero
sempre più raro si spia sul capo.
Fui, sono, sarò. Ah che mormorio!
A che focalizzare i dettagli?
Il tempo corre col suo passo
il fluente ritmo è inesorabile:
tempus fugitivum sul campo visivo!
È un ritornello vizioso, per tutti
il viaggio è di sola andata
per una nota meta a senso unico si cammina
su un assegnato segmento da chissà tracciato.
È noto, che ad un certo punto, il corpo
persa tracotanza si faccia sempre più lagnoso
ed è allora che anche lo spirito perda parola.
Malgrado le attraenti lusinghe
abbracci e moine della vita
ha un'aria familiare la morte;
pur quando abbiamo buone possibilità
di non incontrarla o ragionarci
la si avverte nell'aria:
è nell'essenza delle cose incontrando il vuoto.
Nella gerarchia delle nutrienti menzogne
l'eternità occupa il sommo vertice
una millantatrice deità la promette:
ad ogni latitudine e in ogni epoca
i suoi fanatici venditori la pubblicizzano.
Come si infatuano gli esacerbati di paura
congetturando la propria eclissi!
La verità sempre si stacca e viene a galla
ci agghiaccia e non abbiamo più bisogno di essa
a inutili domande siamo stanchi di rispondere
se il nulla si rovescia sul tutto e lo ricopre.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Senza neanche accorgersene

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...