il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Nubifragi - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Nubifragi

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 5652

Testo online da mercoledì 11 gennaio 2012
Scritto nel 2011

 

Nubifragi

Chi si schianta e urla furioso
e sbrigliato tracima oltre la proda?

Equoree masse mareggia il vento:
s'azzuffano creste, scoppiano brille spume;
dallo specchio urti tremendi d'onde alte
a frangiflutti attentano feroci.

Oh il mare, il mare adirato e tempestoso!

L'assidua furia glauca che si sprigiona
irrompe e spettina arenili e dune!

Smania, scoperchia, squassa, tumula:
con destrezza, predone infame,
ruba qualcosa e pur murmure si ritira.

In alto, sode nubi passano
in corteo reboanti intronano
il loro ventre gonfio svuotano
e ancora d'acqua si ubriaca il mare.

Oh cuore quanti nubigragi nella vita!

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Nubifragi

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...