il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Se navigai o naufragai chi lo sa - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Se navigai o naufragai chi lo sa

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 5283

Testo online da martedì 12 luglio 2011
Scritto nel 2011

 

Se navigai o naufragai chi lo sa

Se navigai o naufragai chi lo sa...
Dalle sorgenti della vita ardente
quanti imbarchi per approdi inesistenti
poi, ricordi di calori d'anima delusi
di incarnazioni mai avvenute
di sogni in nulla mutati!
Un autoironia ne dà un senso oggi
s'alza un'indicibile tristezza
si candida a primeggiare
e parla fervente e mordace.
Oh seduzioni d'orizzonti
fascino di mete rilucenti
procedere oltre linee d'ombre
Istintivi abbandoni fuori bordo
cieca fedeltà a vapori, rotte
verso glauchi mari spumanti!
Si affoltano visioni
di propulsioni interiori
di remoti arcipelaghi mai raggiunti
di bagagli di letizie perdute
di morbosità ideali mai guarite!
Troppo passato nessun avvenire.
Scorre il flusso di un Tutto svanente
che si orienta alla morte
sotto volte scure e immobili;
da cuffie interiori si ascoltano
sfinenti malinconie languenti.
Se qualcosa nel pentolone
ancora potrà bollire chi può dirlo.
Va la vita come va una zattera
senza beccheggi e rollii
ignorando ogni direzione:
a qualche latitudine affonderà;
su un papiro, decifrati geroglifici
racconteranno di come sia finita nel gorgo.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Se navigai o naufragai chi lo sa

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...