il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Fumacchi e strinature - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Fumacchi e strinature

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 4719

Testo online da venerdì 22 ottobre 2010
Scritto nel 2010

 

Fumacchi e strinature

Buffa invisibile un vento
ammasca un veliero di pensieri
nella traversata arrembo
da tutto divergo e mi stacco
su un niente poi ammarro.
Sento il morso del tempo
una flogosi, una cruda smorfia
nel cuore ad ogni soffio
Dura segreto un supplizio
avido. Uno spacco si spacca
da fumacchi un nulla s'alza
malevoli spiriti si evolvono.
Gorgoglia un'arsura, mi si svela
mi appena uno smacco in atto.
Pur da un'aria rarefatta
ancora un me svolazza buffo
ma pessimo spadellatore
un altro me poi
su ore ramate si appollaia.
Strinature colleziono
ad ogni nuovo stiramento
per puntuale intorpidimento.
Pur tra dune e acquitrini
inesorabile al mare della vita
corre un fiume che sborbotta.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Fumacchi e strinature

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...