il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Stanco e sonnolente da anni aspettavo - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Stanco e sonnolente da anni aspettavo

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 440

Testo online da giovedì 18 ottobre 2007
Scritto nel 2007

 

Stanco e sonnolente da anni aspettavo

Stanco e sonnolente
da anni aspettavo
di chiudere gli occhi
mettermi nella bara
e in sordina andar via.
Come e da chissà dove
poi arrivasti tu..
Quanto tempo sia passato
da allora è follia che
insorge e sfuria
nella tenebra
dei miei pensieri.
Oggi, del tempo che fu
limpido ricordo
che mi dicesti solo:
- Sveglia, su è l'alba
andiamo, la notte
la vedrai più tardi
viviamo un altro giorno..-
Potrò essere, mi illusi
come acqua che sgorga
prima dello stagno,
improvviso e dolce
mi piovvero addosso
stelle e raggi di sole
rividi le scaglie del mare
mi erpicai ansante
per colline ubertose
evaporò malinconia:
tra le sue braccia
stretto mi strinse amore.
-Potrà sorte mutare
in rovina quanto vivo?-
-Impensabile!- tante volte
dicemmo l'uno all'altro.
Or perché t'ho perduta
e ho rimpianto acerbo
di quell'estro di amor
che non avevi nel cuore
perché smarrita
nel dedalo dei sogni
non ti rintraccio
come se fossi qualcuna
a cui si tiene per la vita.
Sei la grande storia
che non è stata scritta ancora
se senza pianto ho brividi
di ricordanza falsa e vana.
Svanisci pure del tutto
come un vento moribondo
che non spalanchi la finestra
poi aprirò la porta del dolore
e si fermerà la campana
che ti suona a morte.
Ti lascerò senza volerlo
tornare qualche volta:
per il cuore gelido passerai
come ombra di presenza passata
tra stanchezza sonnolenza
e confusione di ricordi.
Appurerai e dirò che non sei
e ancor via andrai senza perdono
rincorsa da una ostile confidenza.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Stanco e sonnolente da anni aspettavo

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...