il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!

Il migliore amico mio - Antonino Fleres

 
 

Le canzoni di Antonino Fleres: Il migliore amico mio

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Testo: 38

Dedica: a tutti i cani abbandonati, falciati sulla SS11 Padana superiore e quindi incontrati sui selciati della stessa.
Ed anche a "Lupo" mio grande amico d'infanzia.

Testo online da giovedì 8 settembre 2005
Scritto nel 1989

 

Il migliore amico mio

Commento all'immagine dell'autore Antonino Fleres:

Lupo ed io, ritratti in questa foto scattata dal Claudio. Correva l'anno 1975 (se ben ricordo...).

Il migliore amico mio

Io, respiro.
Ma non è una scienza colta,
e mi chiedo, qualche volta,
perché mai respiro, io.

Io, se penso
che sarà solo un momento,
poi mi gratto sotto il mento.
Perché mai lo faccio? Io.

Io, che rido, che piango,
poi spazio nel vento...

ma il televisore è spento,
non ho più il telecomando.
Sta dormendo sul selciato
il migliore amico mio.

Commento al testo dell'autore Antonino Fleres:

Era una tranquilla e fresca mattina della primavera del 1989, percorrevo, come tutte le mattine, la SS 11 Padana Superiore, che da Chivasso arriva a Torino (conosciuta anche come tangenziale sud di Chivasso), per recarmi al lavoro. (A quel tempo ero impiegato tecnico, con varie mansioni, tra cui quella di responsabile E.D.P., in una ditta di costruzioni elettriche, la "Ing. L. Audoli S.p.A.).

Guidavo in sordina, cullato dalle note che uscivano dai diffusori dall'autoradio ed incurante di tutte le auto che, vinte dalla frenesia dei rispettivi piloti, mi superavano in continuazione e non senza un sogghigno di insufficiente soddisfazione.

Finché non vidi sul ciglio della strada la sagoma di un cagnolino, per la verità di stazza tutt'altro che minuta; era immobile, dalla sua pelle scura si levava un continuo, costante e tenue fumetto, segno che era caduto solo pochi minuti prima.

Un filo sottile e di colore amaranto segnava un metro di strada e finiva sotto quel corpo inerte, allargandosi in una piccola macchia quasi ad evidenziarne i contorni.

Fu lì che cominciai a pensare alla vita, a quanto sottile e fragile sia quel cordino che ci tiene attaccati alla vita, al fatto che un gesto così istintivo, meccanico, come il respirare, sia alla base della nostra vita e della nostra voglia di vivere e di quanto profondo sia il mistero della vita.

Pensai poi che, comunque sia, tutti noi, tutti gli esseri viventi, abbiamo un appuntamento inoppugnabile che cambierà inesorabilmente lo stato di questa nostra vita e ci porterà in un'altra dimensione possibilmente ancora più sconosciuta e misteriosa. (Fu lì che solleticò un piccolo prurito sotto il mento... vedi comunicazione non verbale...)

Mi venne da riflettere sul fatto che la vita può essere davvero bella, con le sue relazioni sociali, le competizioni, gli svaghi, gli interessi, i progetti, i sogni che continuamente ci regala: un vero spettacolo. (...)

Ma non così fu in quel momento, lo spettacolo della vita in quel preciso momento ebbe un black out, come se si fosse spento il televisore e fosse sparito il telecomando necessario per cambiare canale e tornare a ridere e a vivere.

Chissà, forse quel cagnolino era stato abbandonato da qualcuno che non lo voleva più, o forse era lì perché vittima della stagione e del suo olfatto che lo guidava verso una possibile ed istintiva riproduzione.

Il migliore amico dell'uomo, il mio migliore amico, era lì, sul selciato, stava dormendo, per sempre.

Ascolta!

 
 

I Commenti dei lettori alla canzone di Antonino Fleres: Il migliore amico mio

Rita
Data commento: giovedì 17 luglio 2008 - Provincia: Milano - ID: 33

Amo tanto queste creature chiamate "animali"
la foto è tenerissima, la storia vera mi ha fatto venire i brividi, purtroppo questo è il periodo peggiore per queste creature, allegra la canzone, un inno alla vita che spesso non riusciamo ad apprezzare come dovremmo. È bello sapere che il mondo è pieno anche di persone sensibili peccato che la tele parli solo di brutture, ciao.

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla canzone di Antonino Fleres: Il migliore amico mio

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...