il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Un giorno qualunque - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Un giorno qualunque

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 3583

Testo online da mercoledì 4 novembre 2009
Scritto nel 2009

 

Un giorno qualunque

Gocciola la guazza ai raggi
del dorato mattino trapelato
brioso tra velli di bigie brume.
Fuoriuscito stanco dal silenzio
dell'insonne notte passata
vado tra strade e crocevia
incrociando volti sconosciuti.
Riaffronterò l'incognito giorno
l'incessante frinire di voci e berci
temperati di dolce e di amaro.
Dove mi porterà l'animo sbandato
chi saranno i miei pensieri
accompagnatori in andirivieni,
i frullii e i ragionamenti serpentini
i ghirigori della mente vigile
che si intrecceranno fino a sera?
Occhi, altri occhi scruteranno
e resteranno muti o in meraviglia
vinceranno e perderanno bagliori
e ombre nel gioco fortunoso di luci
sul consueto proscenio della vita..
Non so ancora nulla di me
i capelli bianchi aumentano
diminuisce il tempo, mi incurvo
di pena, non ruzza il cuore
solo declama tiritere funebri
al passaggio di nostalgie di ieri.
Devo fare incantesimi e barare
per dare scacco a patimenti
al rimpicciolirsi di quel che sono;
portare l'animo al coppiere
di un farmaco per calmare
l'indicibile male che mi assottiglia.
O vecchiastro che sai di fossi
e crepe tra prunosi approdi,
sei nel fiume che fluttua e scorre
senza rumore verso la foce!
All'ingrossarsi di smagriti accadere,
superata la linea di sentina,
compromesso il galleggiamento
calerà a picco per risucchio
la speranza che ancora tremula sull'acqua
come emaciato corpo emerso.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Un giorno qualunque

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...