il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!

A tu per tu - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: A tu per tu

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 2870

Testo online da mercoledì 8 aprile 2009
Scritto nel 2009

 

A tu per tu

Aprile, verde e giovani sono
le erbe, esplosi sono i fiori,
c'è il sole e c'è luce ed è buio.
Lontano ha tremato la terra
di incolpevoli vite in sonno
ha fatto razzia la morte
uno spettro antico ritorna
una tristezza dentro mi accascia.
Destino cieco, hai aspettato
la notte fonda per abbattere
tetti ricoveri e cose
moltiplicare sepolture
rivoli di lacrime e dolori!
Dove sono i nidi delle rondini
sorti sotto le cimase, le logge
e i balconi in fiore, le campane a doppio
l'altare votivo e l'ostensorio?
E Tu in cielo, eterno assente,
che hai da dire alla matrigna terra
che ci fa tremare il cuore
e tenace ritma altre scosse
che spalanca ancora vuoti
all'animo nostro già in lutto?
Più memoria e amore e potere
abbiamo noi fatti di creta!
Io ricordo la natia terra sconvolta
al venir delle brume novembrine:
quel festivo giorno di lutto
non è ancora oggi passato!
Pur fragili, finiti, senza aureola,
noi di Gaia non perpetriamo
la tua divina indifferenza:
anche il fatale accartocciarsi
di una sola foglia ci commuove
l'immobilità ci è estranea
un avvampo ci prende
se salva possiamo fare una vita
non ancora giunta alla fine!
Da piccolo misi gli occhiali
e li cambiai più volte
poi usai il cannocchiale
poi ricorsi al telescopio per vederti
quando sulla razza umana
piovevano lutti pene e dolori
ma mai in nessun luogo tu eri!
Le lenti non servivano
nulla si rivela se non esiste
solo l'oppio può darci una visione
fortuna e disgrazie, poi imparai
come la vita, sono solo
l'inesplicabile prole del caso.

 
 

I Commenti dei lettori alla poesia di Angelo Michele Cozza: A tu per tu

Antonino Fleres

ID Autore: 1

Antonino Fleres
Data commento: mercoledì 8 aprile 2009 - Provincia: Torino - ID: 1000

Molto bella e toccante. Riflessioni in parte dure, ma che infondo (a mio parere), lasciano uno spiraglio per una speranza. La speranza di una presenza "buona"... solo troppo difficile da "capire", data la nostra "piccolezza" umana.
Complimenti e un saluto.

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: A tu per tu

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...