il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Casta infanzia - Angelo Michele Cozza

 
 

Le poesie di Angelo Michele Cozza: Casta infanzia

 
Angelo Michele Cozza

ID Autore: 1856
ID Testo: 201

Dedica: a tutti i compagni d'infanzia che la vita ha disperso chissà dove...

Testo online da giovedì 23 agosto 2007
Scritto nel 2002

 

Casta infanzia

Casta infanzia
che più non torni
primo soffio di vita
rapida passasti!

Per soma d'anni
diverso ritorno
a quella galoppante
ansia di esser grande,
ai tremuli rossori
del viso imberbe,
alle istintive paure
infantili affiorar nel buio,
a viso di madre alla finestra
in attesa e in ansia
per figlio scalmanato
che in trastulli intento,
distratto indugiava,
(dimentico del tempo
da padre assegnato),
sulla strada del ritorno...
ai compagni fanciulli
che la vita disperso
ha chissà dove.

Peritura alba festosa
allo spuntare della vita
chi scordar può
quei giorni di gaudio
e serena innocenza
quando in cuor vermiglio
gemme sbocciavano
di fole e sogni novelli.

Oh primo alto balzo
che l'anima spiccò
in vetta a precordi
con fremito d'ali
tra cieli indistinti
di promesse immortali,
infiammazioni di sangue
al dilatarsi di amor di vita!

In fretta quegli anni
come treno che passi
per città senza sostarvi
di gitto dileguarono
tra ribaltamenti d'anima
tante volte mesti ricordati;
sospesi a dubbia dimane
oggi altre raffiche
di squassi ci attraversano
percorrendo la strada
senza uscita dei morendi.

E si, il conto profitti e perdite
dei passanti per il mondo
non può non chiudersi
che con un inevitabile passivo
al buonanotte della vita!

Commento al testo dell'autore Angelo Michele Cozza:

Guardando la clessidra che misura la nostra vita si pensa agli accadimenti che segnarono i primi strati di sabbia accumulati sul fondo... li si fissa e la mente ripesca ciò che fummo allora.

 
 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento alla poesia di Angelo Michele Cozza: Casta infanzia

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...