il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Mattino!

Don Giacomo Panizza : inferno e paradiso a Lamezia Terme - Antonino Fleres

 

Gli articoli di Antonino Fleres: Don Giacomo Panizza : inferno e paradiso a Lamezia Terme

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Articolo: 67

Testo online da mercoledì 28 dicembre 2011

 

Ricerca Avanzata

Don Giacomo Panizza : inferno e paradiso a Lamezia Terme

Che cos'è la criminalità organizzata?

Certamente la risposta non è facile, o forse non esiste nemmeno una risposta vera, assoluta, esaustiva, ma di sicuro, la criminalità organizzata è fatta da (e di) persone.
Le persone che abitano le società criminali sono persone cattive che non esitano a calpestare la dignità altrui, non si sa bene nel nome di quale Dio. Nemmeno loro lo sanno. A volte essi stessi se lo chiedono, a volte, sul letto di morte, se ne pentono. A proposito di Dio: spesso si fingono credenti, e se ne convincono talmente che, a volte, pure loro ci credono: Padre Pio nel portafoglio, l'Immacolata sul comodino, la Croce con il Cristo appesa sul retrovisore in auto e Santini vari sparsi un po' dappertutto. Si autoconvincono che si sacrificano per i figli (per i quali sognano una vita "onesta") e che sopprimere è giusto perché la vita è una giungla e se non azzanni sarai azzannato. Sono maleducati perché prendono senza chiedere. Spesso sono vigliacchi, perché non avendo possibilità di vincere nella competizione schietta e genuina, lanciano le "granate".
Molte persone che si rispecchiano nella descrizione appena stilata, non fanno parte di alcuna Società malavitosa: va da se che molti delinquenti sono "in proprio" e molti altri "disoccupati". È la parola "organizzata" a fare la differenza.

Tornando alla domanda sopra: la malvivenza organizzata è una Società fatta da (e di) persone d'un certo tipo (su descritto). Le persone che ve ne fanno parte, seguono regole, ubbidiscono a ordini, hanno diritti e doveri, usufruiscono di vitalizi e previdenze per sé e per la famiglia.

Questi "cittadini" del male non sanno "perdere". Ecco perché continuano a dar fastidio alle persone come Don Giacomo Panizza che, armati di passione e di coraggio, svolgono compiti tanto difficili quanto degni di lode.

Don Giacomo Panizza utilizza, a Lamezia Terme, un immobile sequestrato alla 'ndrangheta e ne ha fatto un centro di recupero (denominato "Luna Rossa") per ragazzi disagiati (minori stranieri). Don Giacomo Panizza e le moltissime persone che gli sono accanto e che con lui lottano, con il loro "Progetto Sud" si occupano anche di disabili, diseredati, immigrati e di chiunque sia in difficoltà e abbia bisogno di un sostegno morale, spirituale e concreto. Don Giacomo Panizza continua a ricevere, dai malavitosi che, ovviamente non vogliono "donare" gli usufrutti" del loro "lavoro" a nessuno, minacce ed intimidazioni; tanto che è costretto a vivere sotto scorta. L'ultima minaccia proprio la notte di Natale: un ordigno viene fatto brillare, fortunatamente senza serie conseguenze, davanti all'uscio del centro "Luna Rossa".

"Ma dico io: se la Polizia ti ha beccato, se ti ha sequestrato soldi e immobili (frutto delle tue attività illecite), se hai perso la partita... ma cosa vuoi? Hai capito finalmente che tutti gli sforzi fatti nell'esercizio della tua delinquenza sono stati, e saranno sempre più, vani? Lascia in pace Don Giacomo Panizza, se tu fossi coerente lo farciresti di stima e rispetto, no? Altro che minacce!"

Ma di cosa si alimenta il banditismo organizzato?

In primo luogo (discorso a parte) della "paura della gente" e poi della corruzione al Potere. Già, la corruzione è il vero ingrediente che rende la macchia d'olio delle mafie sempre più soggiogante e assoggettante.
Le persone "comprate", di tutti i ceti e livelli, danno linfa e sostegno alle criminalità di tutti i tipi. A volte nemmeno lo sanno: in questo caso, oltre che "venduti", tali individui sono anche (volutamente) "stupidi".

Non corrompere, non farti corrompere!

Se sei un infante di 15 anni, non accettare "sconti" per l'acquisto di piccole merci rubate o dai marchi contraffatti!
Se sei un Dirigente Statale non accettare regali e denari per far vincere questa o quella ditta a questa o quella gara d'appalto!
Se sei una persona "onesta", tieni duro, continua così... vedrai che tra 2 o 3 dozzine di secoli sarà tutto molto diverso...!

Il video è tratto da RAI TG2 del 27 dicembre 2011.

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento all'articolo di Antonino Fleres: Don Giacomo Panizza : inferno e paradiso a Lamezia Terme

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...