il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista? - Antonino Fleres

 

Gli articoli di Antonino Fleres: Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista?

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Articolo: 29

Testo online da lunedì 5 maggio 2014

 

Ricerca Avanzata

Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista?

[txt]
Mentre passeggiavo allegramente (come sempre più spesso mi capita in quest'ultim'anni della vita mia...) per le vie di Torino, mi imbattevo in un bel manifesto elettorale di quelli che ricoprono una superficie rilevante sopra una apposita piattaforma per affissione.
[*-*]

Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista?


Un piccolo cartellone pubblicitario (circa 12 metri quadri) per educare il popolo (Padano e non) alla paura dell'ignoto (ovvero dell'uomo nero...!!! (Bau!))
[*-*]
[txt]
Il punto era ben studiato, e lo sguardo (il mio), come previsto (o sperato) dai concessionari pubblicitari e dai loro clienti, cadeva sulla scritta generosa (per dimensioni – non per contenuto) che recitava più o meno così: "Nei concorsi pubblici divieto di concorso agli immigrati"
(Giorni dopo sono tornato per fare una foto ma l'affissione era stata sostituita; cercando, ne ho trovata un'altra, un po' meno a vista d'occhio...)
Dopo una piccola "indagine-mentis" capivo che "trattavasi" di campagna elettorale per Elezioni Politiche Regionali del Piemonte (maggio 2014) che avrebbero dovuto svolgersi da lì a qualche settimana (anche se il testo parlava di un referendum di fine marzo).

Subito mi veniva in mente uno spot, o meglio una serie di spot (per la verità (a parer mio) non molto accattivanti o azzeccati ma pur sempre da elogiare quantomeno per il tentativo) della "Pubblicità Progresso" che dicevano più o meno così: "Hai bisogno di un medico chirurgo? Ti interessa che sia Bianco, Nero, Giallo... o che sia bravo e onesto?", oppure "Ti serve un insegnante di latino? Ti interessa che sia Etero, Omo, Trans... o che sia bravo e onesto?", o ancora "Hai la casa allagata? Devi chiamare l'idraulico? Ti interessa che sia Fascista, Comunista, Anarchico o che sia bravo e onesto?" o infine "L'amministratore Condominiale è scappato coi soldi? Te ne serve uno nuovo? Ti interessa che sia Cristiano, Mussulmano, Agnostico o che sia bravo e onesto?".
(Forse gli spot non erano proprio così, ma ciò che conta è la sostanza...!)

Ma torniamo ai concorsi pubblici.

Chi vince un concorso Pubblico (meglio sarebbe dire: i "fortunatissimi" che vincono un concorso Pubblico) andranno a lavorare nella Pubblica Amministrazione (appunto): in poche parole andranno a lavorare presso vari Enti Comunali, Provinciali, Regionali e Statali. Per fare un esempio ancora più pratico, possiamo dire che i fortunatissimi di cui sopra andranno a ricoprire mansioni, tra le più terra terra alle più alte, nei Comuni (anagrafi, uffici tecnici, ecc.), nelle Scuole, nelle ASL (negli ospedali), alle Poste, al PRA, ai Ministeri, alle forze dell'Ordine e quant'altro.
Ora io ti farò una domandona:
Quando vai al Comune per rinnovare la tua carta d'identità... ti interessa che il tuo interlocutore sia: italiano, spagnolo, tedesco, nigeriano, mandarino, siciliano... o che sia bravo nel suo lavoro, ti rinnovi la Carta d'identità in 5 minuti senza sballottarti da uno sportello all'altro e senza farti tornare 7 volte in 7 giorni (giusto per parafrasare il titolo di un fortunato film di qualche anno fa)?
Ora, se il tuo Q.I. non è inferiore alla media per più di un 39,99% (in pratica non rasenti il piattume più assoluto), credo che preferiresti avere nella Pubblica Amministrazione gente onesta di tutti i colori piuttosto che gente onesta e gente non onesta ma di un solo colore (no?). (Ok, in buona fede potresti obiettare: "meglio gente onesta di un solo colore", ma non è così.)

Attualmente, che io sappia i concorsi pubblici funzionano in due modi (spesso paralleli); il primo è quello ufficiale dove la gente va, fa la prova scritta, fa la prova orale e i più meritevoli vengono assunti. Il secondo, come tutti ben sanno, è un po' meno ufficiale, un po' più sommerso: in vulgaris si chiama "calcio nel deretano", ma è conosciuto anche col nome di raccomandazione.

Ora, la raccomandazione può ricadere su una persona meritevolissima, con 15 lauree tutte con lode, e va bene. Però, "seppur raramente...?"... la raccomandazione poggia la sua spada (dal lato piatto, vedi investitura Cavalieri alla corte di Re Artù) sulla spalla del viziato, del parassita, del menefreghista, e di ogni altro tipo di sciatto individuo che tira fuori l'asso (dalla manica) alias soldoni sonanti di papino e così risolve ogni problema della sua vita (si fa per dire).

Il problema quindi non è chi viene assunto ma: "se ai concorsi pubblici partecipano anche gli extracomunitari, io politico corrotto chi raccomando (dal momento che l'extracomunitario non mi può ancora votare)?".

Prima di chiudere vorrei tornare un momento alla presunta buona fede di chi dice "meglio gente onesta di un colore solo che gente onesta di tanti colori". La mia risposta è che il mondo è a colori, dobbiamo gioire di questo. Se sei bravo e onesto troverai la tua strada, qui o altrove, dove meglio credi. Che dire allora di tutti gli italiani che lavorano all'estero con successo (successo che allo stato attuale difficilmente troverebbero in Italia)? Ti piacerebbe che gli altri chiudessero le porte e non permettessero questo? Non definiresti amorfo e ottuso un comportamento del genere?
(Ovviamente... non voglio parlare di quello che hanno passato i nostri padri / nonni / bisnonni costretti ad emigrare dall'Italia per riuscire a vivere (talvolta riuscendo solo a morire) in questo ultimo secolo...)
[*-*]

Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista?


Qui la scritta avveniristica si legge meglio: "Il lavoro prima alla nostra gente. Stop ai concorsi pubblici per gli immigrati"
[*-*]
[txt]
Lo spot su carta è firmato Lega Nord.

L'ignoranza, pilastro su cui poggiano tutti i trucchetti della politica corrotta, come sempre, regna sovrana...

Meditiamo, finché possiamo...
[*-*]

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento all'articolo di Antonino Fleres: Campagne razziste? Popoli razzisti? Io razzista?

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...