il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Notte!

Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito... - Antonino Fleres

 

Gli articoli di Antonino Fleres: Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito...

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Articolo: 21

Testo online da mercoledì 29 febbraio 2012

 

Ricerca Avanzata

Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito...

[txt]
Finalmente è arrivato marzo! Non se ne poteva più! Prima il 31 gennaio, poi il 29 febbraio...!
Cara (è proprio il caso di dire) Mamma RAI... con questi Spot e Comunicati sul come, dove, quando e perché pagare il Canone Rai, hai veramente, spudoratamente, esageratamente superato ogni limite di umana sopportazione.
[*-*]

Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito...


Una delle tante giornaliste / giornalisti / conduttrici / conduttori / ecc, costretta a recitare ancora una volta il vademecum pro Canone Rai... chissà cosa pensa e cosa sente in cuor suo mentre legge... (nella fattispecie trattasi di Chiara Lico del TG2 (andato in onda il 3 febbraio 2012))
[*-*]
[txt]
Per due mesi, ad ogni Telegiornale e Radiogiornale, il giornalista di turno (spesso con umor sommesso ed evidente stato di disagio) illuminava il popolo italiano del fatto che il Canone Rai fosse scaduto e che, quindi, andava rinnovato al più presto (per la modica cifra di 108 Euro...). Non solo. La Comunicazione continuava spiegando quante e quali fossero le complicanze nel caso non si fosse adempiuto al proprio dovere (pagare il Canone Rai): sanzioni, multe, ammende... chiamale come vuoi, alla fine si tratta sempre di "ben più gravi" pene pecuniarie...

Ho detto dei Telegiornali e Radiogiornali. Ma spessissimo, ad ogni trasmissione RAI, in questi ultimi due mesi, la conduttrice o il conduttore di turno (anche questi ultimi, spesso, in tono scialbamente sommesso) ci hanno informato del balzello in scadenza ed esortato al pronto rinnovo.

Che dire degli Spot? "Il Canone Rai è un Tributo", anzi no, è "una Tassa", "Grazie a chi ha contribuito" "Cattivi coloro i quali non hanno contribuito".

Due mesi di sofferenza pura, di fracassamento di "scatole" di inumana angheria mediatica e di "offesa" per l'intelligenza di tutti, ma in particolare di coloro che il Canone Rai lo pagano...
Ma non siamo qui a soffermarci sull'analisi dell'umana tolleranza del popolo e della truce tirannia dei potenti. Il problema, oggetto della presente esternazione, è ben più grave.

Facciamo due conti:
Quanti telegiornali (e radiogiornali) vanno in onda durante due mesi (60 giorni) di programmazione RAI? Contando almeno 3 reti per la TV e 3 per la radio (in modo da mantenerci in difetto) e contando almeno 30 tra telegiornali e radiogiornali al dì per rete (i radio TG sono più frequenti dei cugini video), ecco una prima bozza di calcolo: 30X3X60=5.400 comunicati.
Ponendo che ogni comunicato duri almeno 18 secondi, ecco il calcolo successivo: 5.400*18/60=1.620 minuti... pari a 27 ore!

Bene! 27 ore, contate per difetto (secondo me sono almeno il doppio) di informazione (vera) negata. I telegiornali devono fare informazione, sono servizi pubblici. Non devono fare i fatti loro. Ma quanto costano 27 ore di informazione mancata? Non lo so, ma sicuramente non parliamo di bruscolini... (io parlerei di Milioni di Euro).

Passiamo ora agli Spot televisivi. Diciamo almeno 10 reti RAI? Diciamo almeno 10 spot al giorno per rete? Bene: 10X10X60=6.000 visualizzazioni... Ora la "valorizzazione" dovrebbe essere più comprensibile dato che tutti noi ben sappiamo quanto costi mandare in onda uno Spot pubblicitario in TV... Si va da poche centinaia di euro fino a molte migliaia (a seconda della fascia oraria e del programma in cui tale Spot viene "lanciato")
Noi siamo generosi e facciamo una media, ad alto difetto, pari a 1.000 Euro a Spot. Totale? 6 Milioni di Euro! 6 Milioni di Euro di mancati introiti pubblicitari (le 6.000 visualizzazioni, se fossero state pagate da merchandiser veri, avrebbero fruttato alla Rai almeno 6 Milioni di Euro). Tu mi dirai: "La Rai non ha rinunciato a mandare in onda Spot "veri" per mandare in onda quelli "pro Canone"..." Bene! Allora chi ha pagato i 6.000 Spot? Semplice! Li ha pagati il Contribuente con il suo "Contributo" (alias Canone Rai)!

Mi viene da chiedere:
Ma se la RAI è un servizio pubblico (specie per Telegiornali e trasmissioni di pubblica informazione e/o utilità), perché obbligare giornalisti e conduttori a dire per ben (minimo) 5.400 volte in 60 giorni che il Canone Rai è in scadenza o è scaduto, che è una tassa e va quindi pagata, che se non si paga arrivano le multe, ecc.?

Perché questa immensa imparzialità al raffronto con le altre (tante) tasse dell'universo erariale italiano?
"Vi ricordiamo che fra tre giorni occorre pagare l'INPS", oppure l'IRPEF, oppure l'IMU, oppure la tassa sui rifiuti, sulle imprese, sull'occupazione del suolo pubblico, sulle insegne luminose, ecc. ecc.!
Perché non ricordare che scade anche l'abbonamento del Tram? O del Treno? O della nostra rivista Preferita?
Perché non trascorrere l'intera mezz'ora del TG spiegando e ricordando ogni tassa, tributo o abbonamento che va in scadenza, che deve essere rinnovato, che se non si paga si può incorrere ad eventuali sanzioni...?
Le tasse vanno pagate, lo sanno tutti. Chi non le paga mette le mani nelle tasche di chi le paga (anche questo lo sanno tutti?). È davvero così necessario privilegiare a dismisura una tassa tra tante (il Canone Rai) e dedicare, attraverso il servizio pubblico, ore di comunicazioni verbali (almeno 27 contate per difetto) in diretta e ore (almeno 50 anche qui contate male) di visualizzazioni sotto forma di Spot pubblicitari?

Io trovo questo comportamento altamente improprio. Ma al solito, si sa, ognuno pensa al proprio giardino... Mamma Rai, quale esempio dai? Questa volta hai fatto (ovviamente parlo per me) una gran brutta figura. Pentiti!
[*-*]

Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito...


Se non hai ancora pagato, affrettati... in questa figura ci sono tutti gli estremi e tutte le info per dare, anche tu, al più presto il tuo prezioso Contributo Canone Rai...!
[*-*]
[txt]
Certo, bando alle ciance e continuiamo a contare: quante famiglie pagano il Canone?
Diciamo 6 Milioni? Quindi: 6*108=648 Milioni di Euro. Cosa vuoi che sia se a fronte di tale cifra vengono spesi 6 o 7 (ma anche fossero 10 o 20) Milioni di Euro di pubblicità? Mamma Rai i conti li sa fare, peccato che si becca pure lei le multe. L'ultima dovrà pagarla per aver parlato male della FIAT... Va bene, si parla di 5 Milioni di Euro di danni d'immagine, ma che vuoi che sia, pescando dal tesoretto "Canone / Contributo obbligatorio / Tassa Rai" restano pur sempre più di 600 Milioni di Euro, no?

Ma questo Canone Rai, è una tassa o no? È obbligatorio pagare o no?

Ma perché (almeno) questo governo Monti (disceso da chissà quale vetta astrale per salvarci) non fa come venne fatto un tempo (lontano), quando venne abrogata (meglio: veicolata altrove (ovvero al Bollo (tassa di proprietà) Auto)) la tanto famosa quanto odiosissima tassa sull'AutoRadio? Caro Mario Monti, questo suggerimento è per voi: abolire la Tassa / non Tassa, che in pochi reputano una Tassa e la stessa Rai la appella in 3 o 4 modi diversi, per, magicamente, veicolarla in una voce (tassa) legata alla vendita degli apparecchi Radio TV e affini (PC, Telefonini, ecc.)? In fondo non avete fatto lo stesso (non voi, ma pur sempre altri Governi) con CD e DVD "vergini" e diritti d'autore mancati causa "pirateria"?
Su, siamo seri, smettiamo di farci triturare "i pallet" da ridicoli messaggi pubblicitari che dovrebbero (secondo i loro ideatori) indurci a pagare una Tassa obbligatoria e, soprattutto, smettiamo di farci ridere dietro dagli altri Paesi che osservano increduli e divertiti...

Di certo non si era mai visto su questa terra che qualcuno spendesse 10 Milioni di Euro per convincere la gente a pagare una tassa obbligatoria...

P.S. (e qui concludo) lo scrivente paga regolarmente, da molti anni, il Tributo / Tassa / Non si sa cosa / Canone Rai... e, dunque, vorrebbe ascoltare dai Telegiornali notizie vere e non essere "martellato" decine di volte al giorno, per 60 giorni consecutivi, come se fosse un "animale da laboratorio" a cui fare esperimenti goffi e bizzarri tipo lavaggio del cervello degno dei peggiori film Russo / Americani, di spionaggio, degli anni 50...

Ognuno è libero di pagare o non pagare le tasse.
Se le tasse sono obbligatorie allora chi non le paga, se "beccato", verrà multato.
Il Governo (ma anche Mamma Rai) deve "pizzicare" i furbi, non "martoriare" gli onesti...!!!
[*-*]

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento all'articolo di Antonino Fleres: Canone Rai... il Tormento, (almeno) per quest'anno, è finito...

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...