il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buona Sera!
Casa My Area Ghimmisammanni Contatti Login Menù

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo) - Antonino Fleres

 

In giro per... di Antonino Fleres: Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

 
Antonino Fleres

ID Autore: 1
ID Articolo: 1

Testo online da giovedì 8 aprile 2010

 

Ricerca Avanzata

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

[txt]Piazza San Giovanni, si trova nel centro di Torino, nelle adiacenze dell'area Romana, tra via Porta Palatina, via della Basilica, via IV marzo e piazzetta Reale, ed è attraversata da via XX settembre.
Sul lato est è situato il Duomo di Torino, intitolato a San Giovanni Battista (che è anche il Santo Patrono della città di Torino): si tratta dell'unica chiesa in stile rinascimentale della città.
Il Duomo di Torino fu costruito dall'architetto toscano Amedeo de Francisco da Settignano, conosciuto anche come Meo del Caprino, in 7 anni (dal 1491 al 1498), per ordine e volontà del cardinale Domenico della Rovere.
I lavori furono inaugurati da Bianca di Monferrato, vedova di Carlo I di Savoia, il 22 luglio 1491 ed ebbero ufficialmente fine il 21 settembre 1505 con la Santa Messa di consacrazione presieduta dall'arcivescovo di Laodicea, Baldassarre Bernezzo.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

La Cattedrale (o Duomo) di San Giovanni Battista: si nota il marmo bianco della facciata, la torre di Sant'Andrea, la cupola ottogonale e, in fondo, la Cappella Detta del Guerini che ospita la Sacra Sindone. (2008)
[*-*]
[txt]Nel 1520 venne ultimata la sagrestia grande e, nel 1515, papa Leone X ufficializzò, con la bolla Cum illius, il Duomo di Torino quale arcidiocesi metropolitana della Chiesa Cattolica della regione ecclesiastica del Piemonte.
La cattedrale di San Giovanni Battista è realizzata in marmo proveniente dalle cave di Bussoleno (principalmente Foresto e Chianocco) in Val di Susa. La facciata, in marmo bianco, presenta tre eleganti portali lignei realizzati, nel 1712, da Carlo Maria Ugliengo, mentre, all'interno, la base è a forma di croce latina a tre navate, quella centrale, dominante, e due laterali, tutte in stile gotico. Vi è poi la cupola ottoganale
Le cappelle ai lati ospitano gli altari devozionali, sei nella navata di di destra e sette in quella di seinistra; le più interessanti delle quali sono la seconda della navata destra ossia l'altare dei santi Crispino e Crispiniano, con le pitture di Martino Spanzotti e Defendente Ferrari per conto della Compagnia dei Calzolai, e la cappella del Crocifisso ristrutturata nel 1787 dall'architetto Luigi Michele Barberis.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Il Duomo di Torino: vista notturna. (2008)
[*-*]
[txt]Le scale laterali site al fondo del presbiterio portano alla cappella della Sacra Sindone che fu costruita tra il 1667 e il 1683, grazie ad una straordinaria invenzione di Guarino Guarini che modificò il disegno originale collegando la cappella al Palazzo Reale di Piazza Castello.
Da segnalare l'incendio che nella tarda serata dell'11 aprile 1997, probabilmente a causa di un corto circuito (dato che vi erano in atto lavori di ristrutturazione), rischiò di mandare distrutta la Sacra Sndone, cioè il prezioso telo di lino raffigurante l'effige di Gesù Cristo. La Sacra Sindone risiede nella cappella Guarini dal 1610, ma fu trasportata a Torino nel 1576 (da Chambery - Francia, dopo che un incendio rischiò di distruggerla) per volere del duca Emanuele Filiberto.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Un particolare del mosaico dell'antico pavimento della chiesa del Salvatore (Cristo). Si tratta di un documento artistico di eccezionale rilievo. (2009)
[*-*]
[txt]Il Duomo di Torino venne costruito in luogo ove prima erano tre piccole basiliche altomedioevali che vennero abbatture tra il 1490 e il 1492. La principale delle tre era dedicata al Salvatore (Cristo), le altre due a San Giovanni Battista (in cui era la fonte battesimale) e a Santa Maria di Dompno. Erano intercomunicanti: del vescovo, del battistero e del popolo. Vi erano inoltre alcune dimore dei prelati ed un piccolo cimitero.
È possibile ammirare un mosaico dell'antico pavimento della chiesa del Salvatore (che fu costruita probabilmente intorno al 390, al tempo del vescovo Massimo), rinvenuto alla luce nel 1909 e risistemeto successivamente in prossimità del Duomo, dietro la torre campanaria.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Un particolare del campanile o torre campanaria di Sant'Andrea a lato del Duomo. (2008)
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Particolare alla base della torre campanaria di Sant'Andrea vista dal retro. (2009)
[*-*]
[txt]La costruzione del campanile (o torre campanaria) detta di Sant'Andrea, interamente in mattoni rossi nella versione iniziale, invece, venne probabilmente iniziata da Ludovico da Ramagnano e poi proseguita dal vescovo Giovanni di Compeys come ricorda la lapide datata 1469. Successivamente, nel 1484, vennero poste le campane, la Grande e la Minoia (quest'ultima veniva suonata per i sermoni).
Verso il 1498, il cardinale Domenico della Rovere ordinò la sopraelevazione del campanile e, dopo un paio di secoli, nel 1720, fu Vittorio Amedeo II a deciderne un ulteriore innalzamento sulla base di alcuni disegni dell'architetto Fililppo Juvarra. I lavori però non furono mai finiti.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Il Duomo fotografato da via Porta Palatina da uno squarcio delle antiche mura romane. (2008)
[*-*]
[txt]Accanto alla cattedrale di San Giovanni Battista, sul lato nord est della piazza, vi è uan piccola area in cui affiorano i resti dell'antico anfiteatro romano Julia Augusta Taurinorum che fu costruito, probabilmente, tra la fine del I secolo a.C. ed il I secolo d.C.
A cielo aperto si può notare una parte della cavea dell'orchestra e delle gradinate, mentre il resto del teatro rimane nascosta sotto il Palazzo Reale.
Si hanno testimonianze di questi resti sin dal 1508 per opera di Maccaneo, ma nei tempi recenti, il teatro fu rinvenuto solo nel 1899 perché nel frattempo era stato ricoperto ad uso discarica edile prima e cimitero poi.
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Il teatro romano Julia Augusta Taurinorum: si notano alcuni resti delle gradinate. (2007)
[*-*]

Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

Parte del teatro romano Julia Augusta Taurinorum: sullo sfondo le Porte Palatine. (2007)

 

Chiunque tu sia, lascia il tuo Commento al giro per... di Antonino Fleres: Torino: Piazza San Giovanni (piazza Duomo)

E-mail:
Nome:
Cognome:
Testo Commento:
Codice di sicurezza:
Codice di sicurezza:
 
 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...
Casa! Casa! Aree My Area Ghimmisammanni Contatti Login Logout
Aree Mercato Letteratura Almanacco Articoli In giro Per
My Area Mercato Letteratura Almanacco Articoli / In giro per...