il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Pomeriggio!

Almanacco del giorno 25 febbraio:

 
 

Oggi Nacque: Carlo Goldoni, George Harrison, Aldo Busi

 & nome_1_db_1(i) &

575
Carlo Goldoni
25 febbraio 1707
Venezia - Italia
Fu un venerdì di 311 anni fa

Scomparve il
07 febbraio 1793
Parigi - Francia
Fu un giovedì di 225 anni fa
Aveva 86 anni

(A cura di Laura Fleres

 

Ricerca Avanzata

Commediografo e drammaturgo.
Nacque all'interno di una famiglia benestante; il padre era un medico appassionato di teatro. Dopo aver trascorso l'infanzia a Venezia, il giovane Carlo studiò presso il collegio dei gesuiti di Perugia, quindi dai domenicani a Rimini. Nel 1723 fu ammesso al prestigioso Collegio Ghislieri di Pavia dove intraprese gli studi di giurisprudenza, come voleva il padre. Nel 1725 ne fu però espulso a causa di una satira da lui composta contro le inospitali donne del luogo. Riprese gli studi a Modena per interromperli nuovamente e intraprendere l'attività di coadiutore presso i tribunali di Chioggia e di Feltre. Si laureò in legge a Padova nel 1731, poco dopo la morte del padre. La sua vera vocazione era, però, il teatro e dopo il fortunato incontro con l'impresario teatrale Giuseppe Imer iniziò con lui una collaborazione scrivendo testi per la sua compagnia attiva presso il teatro San Samuele di Venezia. Nel 1734 la compagnia portò in scena la tragicommedia "Belisario" composta dallo stesso Goldoni. Nel 1736, durante una tournée della compagnia a Genova, conobbe Nicoletta Connio che divenne sua moglie. Nel 1747 ci fu per Goldoni una grande svolta dovuta all'incontro con il capocomico Girolamo Medebach, grazie al quale riuscì a portare a termine il suo programma di riforma del teatro comico. Alla fine del carnevale del 1750, per la compagnia Medebach ci fu un momento di crisi così Goldoni si impegnò a presentare sedici nuove commedie per la stagione successiva. Mantenne la coraggiosa promessa, ma il forte impegno gli procurò anche parecchi problemi nervosi. Tra le nuove commedie ci furono veri capolavori come "La bottega del caffè", "Il bugiardo" e "I pettegolezzi delle donne". Nel 1752 scrisse una delle sue commedie più famose "La locandiera", ma nel frattempo i rapporti con Medebach si guastarono e così il Goldoni passò dal teatro Sant' Angelo al San Luca ed in circa dieci anni scrisse più di sessanta commedie tra cui "I Rusteghi" capolavoro del teatro goldoniano in dialetto veneziano. Nel 1762, dopo aver ricevuto da Parigi una proposta di contratto biennale e ormai stanco di lottare contro gli oppositori della sua commedia che gli rinfacciavano l'impurità della lingua, decise di trasferirsi nella capitale francese. Rimase a Parigi trent'anni, ma quello fu il periodo meno felice della sua produzione perché non gli vennero mai richieste opere complete, ma soprattutto scenari da cui trasse commedie che inviò a Venezia, tra queste "Il ventaglio" che nel 1765 riscosse un grande successo al teatro San Luca. Fu quindi nominato maestro d'italiano delle principesse reali e nel 1784, ormai quasi cieco e provato dalle ristrettezze economiche, iniziò a dettare i "Mémoires", l' autobiografia dedicata a Luigi XVI. Lo scoppio della rivoluzione soppresse tutte le pensioni di corte, così anche il Goldoni, nel 1792, perse il suo sostentamento e sprofondò in una situazione economica drammatica. Morì l'anno seguente, il 7 febbraio, appena un giorno prima che gli venisse restituita la sua pensione.

 & nome_1_db_1(i) &

143
George Harrison
25 febbraio 1943
Liverpool - Inghilterra
Fu un giovedì di 75 anni fa

Scomparve il
29 novembre 2001
Los Angeles - Stati uniti d'America
Fu un giovedì di 17 anni fa
Aveva 58 anni

(A cura di Antonino Fleres
http://www.thebeatles.com/

 

Ricerca Avanzata

Musicista, Cantante, Autore
Iniziò giovanissimo a suaonare la chitarra, e nel 1957 impressionò per la sua bravura Paul McCartney che lo volle con lui e John Lennon nel loro gruppo, i Quarry Men, che diventarono successivamente i Beatles. Nel 1970 i Beatles si separarono, ma George continuò la sua passione per la musica producendo moltissimi successi e collaborando con importanti personaggii della musica internazionale. Nel 1999 fu accoltellato da Michael Abram, uno squilibrato ex tossico, ma fortunatamente, riuscì a salvarsi. Scomparve prematuramente il 29 novembre 2001 a causa di un tumore.

 & nome_1_db_1(i) &

142
Aldo Busi
25 febbraio 1948
Montichiari, Brescia - Italia
Fu un mercoledì di 70 anni fa

(A cura di Riccardo Zucaro

 

Ricerca Avanzata

Scrittore
Aldo Busi è uno scrittore italiano. Trovatosi all'estero, svolse compiti da cameriere per alberghi e ristoranti e studiò lingue straniere. Si diplomò alla Scuola Superiore di Firenze e, successivamente, si laureò nel 1981 all'Università di Verona. Il suo primo successo nel mondo letterario fu "Seminario sulla gioventù", del 1984. Le sue opere furono tradotte in undici diverse lingue, tra cui inglese, tedesco, francese e molte altre. Tra i primi lavori possiamo trovare "Vita standard di un venditore provvisorio di collant" del 1985, "La delfina bizantina" del 1987, "Sodomie in corpo 11" 1988, "Altri abusi ed il testo teatrale Pâté d'homme" del 1989. Ad essi susseguirono "L'amore è una budella gentile" e "Sentire le donne" del 1991, "Le persone normali", "Il Manuale del perfetto Gentiluomo" del 1992, "Vendita di galline km 2" del 1993, "il Manuale della perfetta Gentildonna", "Cazzi e canguri (pochissimi i canguri)" del 1994. Tra il 1995 ed il 1997 pubblicò "Grazie del pensiero", "Madre Asbrubala: all'asilo si sta bene e s'imparan tante cose!", "La vergine Alatiel, Suicidi dovuti, Nudo di madre: (manuale del perfetto scrittore)" e "L'amore trasparente (canzoniere)". Più recenti invece "Aloha!!! (gli uomini, le donne, le Hawaii)" e "Per un'apocalisse più svelta, Manuale della perfetta mamma e Manuale del perfetto papà". L'ultima sua fatica fu "Bisogna avere i coglioni per prenderlo nel culo". Scrittore molto produttivo e armato di una calda dote polemica, Busi tradusse parecchi libri dall'inglese, dall'italiano antico e dal tedesco.

 
 

Oggi Scomparve: Alberto Sordi

 & nome_1_db_1(i) &

204
Alberto Sordi
25 febbraio 2003
Roma - Italia
Fu un martedì di 15 anni fa
Aveva 83 anni

Nacque il
15 giugno 1920
Roma - Italia
Fu un martedì di 98 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)
http://www.albertosordi.it/

 

Ricerca Avanzata

Attore e regista.
Figlio d'arte, in quanto suo papà Pietro suonava il basso tuba al Teatro dell'Opera. Iniziò a recitare da ragazzo, prima nel teatrino delle marionette, poi nella rivista e avanspettacolo. Dal 1937 iniziò a lavorare nel cinema, prima come doppiatore di Oliver Hardy, poi come attore (la prima apparizione nel film 'Il Feroce Saladino' del 1937). Nel dopoguerra (1948) ottenne un grande successo radiofonico con il programma 'Vi parla Alberto Sordi' (ricordiamo i personaggi Mario Pio e il Conte Claro). Continuò ad alternare il doppiaggio, la radio ed il teatro, finché Federico Fellini non lo lanciò definitivamente come attore in 'Lo sceicco bianco del 1952 e I vitelloni del 1953. Da allora il successo non lo abbandonò mai. Tantissimi i suoi film, molti dei quali diretti da Monicelli, ed i premi e le onoreficienze ricevute (tra cui la carica di Cavaliere della Repubblica Italiana, tantissime cittadinanze onorarie e moltissimi tra David di Donatello, Leoni d'ore, Orsi d'oro, lauree ad honorem ecc. - nel 2000 fu persino sindaco di Roma per un giorno). Nel 1965 l'esordio da regista con 'Fumo di Londra'. Tra i tanti film ricordiamo: Lo Scopone Scientifico del 1972 di Luigi Comencini, Un Borghese Piccolo Piccolo del 1977 di Monicelli, Il Marchese del Grillo del 1981 di Monicelli, Il Tassinaro del 1983 di Alberto sordi, L'avaro del 1989 di Tonino Cervi. Ultimo suo film Incontri Proibiti del 1998. Si spense all'età di 82 anni nella sua villa di piazza Numa Pompilio in Roma.

 
 

Oggi nello Sport - Persone: Cassius Clay campione del mondo di pugilato

 & nome_1_db_1(i) &

144
Cassius Clay campione del mondo di pugilato
Cassius Marcellus Clay Jr - Muhammad Alì
25 febbraio 1964
Miami Beach, Florida - Stati Uniti d'America
Fu un martedì di 54 anni fa

Aveva 22 anni

(A cura di: Antonino Fleres)
http://www.alicenter.org/

 

Ricerca Avanzata

Vinto titolo mondiale di Pugilato
Cassius Clay vinse per la prima volta il titolo mondiale di pugilato nella categoria dei pesi massimi (versione WBA e WBC) battendo per K.O. alla settima ripresa Sonny Liston. Difese il titolo per 8 volte, finché, nel 1967 non fu radiato dall'albo dei pugili perché si rifiutò di partire in Vietnem per il servizio militare ed il titolo mondiale gli fu tolto d'ufficio.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...