Chiunque tu sia,
Buon Mattino!
Skip Navigation Links

Almanacco del giorno 1 novembre:

 

Oggi Nacque: Aldo Fabrizi, Mario Rigoni Stern

 & nome_1_db_1(i) &

390
Aldo Fabrizi
01 novembre 1906
Roma - Italia
Fu un giovedì di 111 anni fa

Scomparve il
02 aprile 1990
Roma - Italia
Fu un lunedì di 27 anni fa
Aveva 84 anni

(A cura di: 1)
Indici

Attore, regista.
Iniziò la sua carriera nella rivista teatrale diventando molto popolare, poi, nel 1942 interpretò il suo primo film Avanti c'è posto di Bonnard, ma raggiunse la popolarità con il film Roma città aperta di Rossellini del 1945. Debuttò poi in regia nel 1948 con Emigrantes.
Grande amico di Totò, interpretò magistralmente con lui un ruolo toccante nel film Guardie e Ladri di Steno e Monicelli del 1951. Ebbe una gloriosa carriera anche in TV con moltissime apparizioni e conduzioni. Vinse diversi premi tra cui un Davide di Donatello alla carriera nel 1990.

 & nome_1_db_1(i) &

594
Mario Rigoni Stern
01 novembre 1921
Asiago, Vicenza - Italia
Fu un martedì di 96 anni fa

Scomparve il
16 giugno 2008
Asiago, Vicenza - Italia
Fu un lunedì di 9 anni fa
Aveva 87 anni

(A cura di: 2)
Indici

Scrittore
Nato all'interno di una famiglia numerosa, trascorse l'infanzia tra le montagne dell'Altopiano di Asiago. Nel 1938 si iscrisse alla Scuola Militare di Alpinismo di Aosta, quindi partecipò come alpino alla campagna di Russia durante la seconda guerra mondiale. Da questa tragica esperienza nacque il suo primo romanzo "Il sergente della neve" fatto pubblicare nel 1953 da Elio Vittorini, testimonianza della ritirata degli Italiani in Russia. Dopo essere stato prigioniero dei Tedeschi, tornò in patria nel 1945 e trovò lavoro presso il catasto comunale di Asiago dove fu impiegato fino al 1970, da quel momento si dedicò completamente alla scrittura. In Mario Rigoni Stern la memorialistica di guerra trovò un grande rappresentante che fu in grado di coinvolgere i lettori attraverso la testimonianza personale e la descrizione dei rapporti umani e della solidarietà che nascono dalla tragedia della guerra. Allo stesso filone, che lo rese famoso nel mondo, appartengono le opere "Quota Albania" (1971) e "Ritorno sul Don" (1973). Alla sua terra natia furono ispirati "Il bosco degli urogalli" (1962), la "Storia di Tonle" del 1978 che ricevette il premio Campiello e "Le stagioni di Giacomo" del 1995. Negli anni Sessanta scrisse il soggetto del film di Ermanno Olmi "I recuperanti" ispirato alle vicende degli abitanti di Asiago dopo la Grande Guerra. Fu un grandissimo scrittore ed un uomo buono e sensibile che preferiva stare lontano dai convegni e dalla vita mondana. Fu invece sempre molto legato al mondo della natura ed ai valori della gente di montagna. Per questa sua sensibilità, nel 1998, gli fu conferita la laurea honoris causa in scienze forestali ed ambientali dall'Università di Padova. Dopo una lunga malattia si spense ad Asiago all'età di ottantasei anni. Per espressa volontà dell'autore i suoi funerali si svolsero in forma strettamente privata senza la presenza delle autorità. Nella piccola cappella di Asiago erano presenti poche persone oltre la moglie Anna, i tre figli, i due nipoti ed il fratello Aldo.

Oggi nello Sport - Persone: Nelson Piquet campione del mondo di Formula 1, Mika Hakkinen campione del mondo di Formula 1

 & nome_1_db_1(i) &

392
Nelson Piquet campione del mondo di Formula 1
01 novembre 1987
Suzuka - Giappone
Fu un domenica di 30 anni fa

Aveva 35 anni

(A cura di: 1)
Indici

Vinto mondiale di Formula 1
Nelson Piquet vinse per la terza volta il titolo mondiale di formula 1 (correndo per la scuderia Williams - Honda). Vinse il titolo con una gara di anticipo, soffiando il titolo al compagno di squadra Nigel Mansell che, a causa di un brutto incidente durante le prove, fu costretto a chiudere la sua stagione.

 & nome_1_db_1(i) &

391
Mika Hakkinen campione del mondo di Formula 1
01 novembre 1998
Suzuka - Giappone
Fu un domenica di 19 anni fa

Aveva 30 anni

(A cura di: 1)
Indici

Vinto mondiale di Formula 1
Mika Hakkinen vinse per la prima volta il titolo mondiale di formula 1 (correndo per la scuderia Mercedes McLaren). Concluse il campionato all'ultima gara, arrivando primo e vanificando così la speranza di vittoria per Michael Schumacher e la Ferrari anche a causa della partenza di Michael in ventiduesima posizione per dello spegnimento del motore sul giro di ricognizione e della gomma che scoppiò al tedesco in fase di rimonta costringendolo così ad abbandonare definitivamente la gara.

 
_

Il Nino! - l'Agorà cinque punto zero!

  Sopra...Sopra...