il nino!
Sig. Chiunque tu sia ,
Buon Giorno!

Almanacco del giorno 6 dicembre:

 
 

Oggi Nacque: Keke Rosberg

 & nome_1_db_1(i) &

81
Keke Rosberg
Keijo Erik Rosberg
06 dicembre 1948
Stoccolma - Svezia
Fu un lunedì di 70 anni fa

(A cura di Antonino Fleres
http://www.kekerosberg.com/

 

Ricerca Avanzata

Pilota automobilistico.
Anche lui iniziò giovanissimo a correre con i kart. Dal 1964 partecipò alle gare kart ufficiali collezionando molti successi. Poi, dal 1972 passò ai vari campionati 1300, 1600, formula 3 e formula 2 anche qui con molti successi. Esordì in formula 1 a Kyalami nel GP del Sudafrica del 1978 con il team Theodore. Rimase in F1 dal 1978 al 1986 vincendo il campionato del mondo del 1982 con la scuderia Williams pur vincendo un solo GP (quello di Digione in Svizzera) e raccimolando solo 44 punti. Dopo il suo ritiro dallla F1 continuò a correre in altri campionati, quindi restò nel campo delle corse come manager fino a divenire proprietario di diversi team.

 
 

Oggi Scomparve: Gian Maria Volontè

 & nome_1_db_1(i) &

52
Gian Maria Volontè
06 dicembre 1994
Florina - Grecia
Fu un martedì di 24 anni fa
Aveva 61 anni

Nacque il
09 aprile 1933
Milano - Italia
Fu un domenica di 85 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)
http://www.gianmariavolonte.it/

 

Ricerca Avanzata

Attore, autore.
Dopo il diploma all'accademia di arte drammatica di Roma, debuttò nel 1960 sia in teatro (Giulietta e Romeo di Shakespeare, con Carla Gravina) che nel cinema (Sotto dieci bandiere di Duilio Coletti). Conobbe il successo popolare con i film detti spaghetti western come Per un pugo di dollari del 1964 o Per qualche dollaro in più del 1965 di Sergio Leone. Con il tempo cambiò genere, concentrandosi su personaggi più ispirati ad un reale contesto sociale (ricordiamo A ciascuno il suo del 1967 di Elio Petri che gli permise di vincere il Nastro d'Argento o Il caso Moro del 1986 di Giuseppe Ferrara in cui interpretò Aldo Moro). Negli anni '80 e 90 le sue apparizioni divennero più rare, partecipò solo a qualche produzione internazionale di spessore come per es. Il tiranno Banderas del 1994 di Josè Luis García Sanchez. Scomparve prematuramente nel 1994, in Grecia, a causa di un problema al cuore, sul set di Lo sguardo di Ulisse di Theo Anghelopoulos; la sua parte fu passata a Harvey Keitel.

 
 

Oggi nella Storia - Fatti: Strage Istituto Salvemini a Casalecchio di Reno

 & nome_1_db_1(i) &

639
Strage Istituto Salvemini a Casalecchio di Reno
06 dicembre 1990
Casalecchio di Reno, Bologna - Italia
Fu un giovedì di 28 anni fa

(A cura di: Antonino Fleres)

 

Ricerca Avanzata

Intorno alle ore 10:33 del 6 dicempre del 1990, un aereo militare da addestramento (un "Aermacchi MB-326", partito dalla provincia di Verona (Villafranca di Verona) e pilotato dal tenete Bruno Viviani), per motivi sconosciuti perse la governabilità e precipitò nel vuoto. Data l'impossibilità di riprendere i comandi, il tenente si lanciò con il paracadute, mentre il veivolo concuse la propria corsa impattando contro l'edificio della succursale dell'istituto tecnico "Gaetano Salvemini", proprio in corrispondenza della classe 2ªA. Fu così che dodici studenti quindicenni morirono sul colpo, mentre altri quattro studenti e una professoressa rimasero gravemente feriti. Immediatamente dopo l'impatto, l'aereo, che aveva il pieno di carburante, si incendiò e le fiamme si propagarono velocemente in tutto l'edificio. A causa del fuoco, del fumo e del panico (in tanti si buttarono giù dal primo piano procurandosi fratture), molte persone rimasero ferite: vi furono una novantina di ricoveri e circa settanta persone riportarono invalidità permanenti più o meno gravi.
In seguito, dopo la ristrutturazione, la ex succursale dell'istituto Salvemini divenne la "Casa della Solidarietà", nata per ospitare varie associazioni di volontariato sociale, tra cui il "Centro per le vittime di Casalecchio di Reno" che si occupa, tra le altre cose, di sostenere chiunque abbia subito qualsiasi sopruso, i cui primi volontari sono alcuni genitori degli studenti periti nell'incidente.
Il pilota, il suo superiore Eugenio Brega e l'ufficilale della torre di controllo Roberto Corsini, furono condannat solo in primo grado per disastro colposo. Successivamente, nel secondo grado e in cassazione, furono definitvamente scagionati.
Di seguito i nomi delle giovani vittime: Elena Righetti, Deborah Alutto, Laura Armaroli, Alessandra Venturi, Antonella Ferrari, Laura Corazza, Tiziana De Leo, Alessandra Gennari, Dario Lucchini, Elisabetta Patrizi, Sara Baroncini, Carmen Schirinzi.

 
 
_
 

Il Nino! - la Piazzetta venticinque punto otto! (1961 ÷ 2018 all right reserved)

  Sopra...Sopra...